Il progetto si rivolge agli allievi delle scuole medie e medie superiori e mira alla promozione , attraverso lo sport, della conoscenza dei pericoli della montagna nella stagione invernale ( nello specifico del pericolo di slavine e valanghe ).

Nel 2013 a causa di incidenti in montagna si sono registrati 18 decessi in Italia e un centinaio in tutta Europa; il recente progresso tecnico delle attrezzature e la loro contestuale diffusione a prezzi ragionevoli in un mercato sempre più ampio, anche attraverso le grandi catene di distribuzione in franchising, hanno favorito un notevole aumento di apprendisti sportivi, spesso purtroppo poco preparati sia dal punto di vista fisico che psicologico ad affrontare situazioni di limite o di pericolo ed è proprio nella pratica degli sport invernali che questo aspetto genera sempre più spesso contesti di difficoltà in cui vengono messe a dura prova le capacità e i limiti del singolo e spesso del gruppo che affronta la pratica sportiva, anche se non estrema.

 

OFFERTA FORMATIVA SPORTIVO DIDATTICA

L’offerta formativa si intende in fasi distinte di seguito ampiamente descritte.

1.       Incontro del gruppo e preparazione dell’attrezzatura con briefing sul corretto utilizzo della stessa.

2.       Ampia spiegazione dei sistemi per la pratica dello sport in sicurezza e consegna del dispositivo ARTVA per la ricerca dei dispersi nella valanga e contestuale spiegazione sull’utilizzo corretto dello stesso.

3.       Partenza per la camminata sulla neve con le ciaspole ai piedi con spiegazione dettagliata di elementi fondamentali quali la respirazione e il ritmo per trasformare la semplice passeggiata in un gesto atletico.

4.       Durante il percorso uno o più addetti al soccorso alpino o maestri di sci abilitati illustreranno le modalità di valutazione del livello di sicurezza dell’ambiente circostante.

5.       Rientro alla base e conclusione con breve seminario tenuto da guide alpine o responsabili del soccorso sull’argomento definito “modulo neve” e sulla lettura dei bollettini ufficiali emessi dalla protezione civile o dagli enti preposti.

 

FINE DIDATTICO E MODALITA’ DI SVOLGIMENTO

Il progetto mira a diffondere la conoscenza dei reali pericoli dell’ambiente montano, ( in particolare dei rischi provocati dalla neve e dal ghiaccio ) e la loro gestione corretta nella pratica degli sport invernali, al fine di evitare inutili rischi a volte purtroppo gravi o irreparabili.

Attraverso l’insegnamento dell’uso del dispositivo ARTVA si tende a promuoverne l’utilizzo per renderlo elemento base dell’attrezzatura, allo scopo di affrontare in tutta sicurezza un ambiente tanto affascinante quanto imprevedibile.

La pratica si svolgerà nei boschi e prati, luoghi in cui il pericolo valanghe è pari a zero, per poi raggiungere mete precise in cui osservare in sicurezza i luoghi in cui potenzialmente potrebbero avvenire situazioni più pericolose.

 

Il periodo è lo stesso delle uscite con le ciaspole per le scuole elementari e medie

 

La lezione si svolgerà in una sola giornata per la durata di sei ore con pranzo al sacco.

 

Il costo stimato per gruppi superiori o uguali a 50 alunni è di € 16.00 ad alunno.

 

Per gruppi inferiori ai 50 alunni il prezzo è da concordare.

 

Il progetto può essere confezionato ad oc sulle Vs esigenze sia per durata che specifiche diverse.

 

 

Per maggiori info:  Roberto 3470331551   ---   e-mail  chiomontesportacademy@gmail.com